Tema Centrale

Grass bar

IL CENTRO BENESSERE DEI DRINK

Uscire per un aperitivo? Oppure andare subito a cena? No prendiamo l’aperitivo direttamente al ristorante… oppure beviamo una cosa veloce e torniamo a casa.

Perchè scegliere, oggi si può avere tutto andando al Grass Bar, in centro a Treviso, un vero e proprio centro benessere per i sensi.

Un locale accogliente, carino e ben curato, ma subito salta agli occhi qualcosa, c’è un qualcosa di più della semplice cura estetica, c’è la cura del cliente! Lo si capisce appena Cristiano Taluzzi, proprietario e bartender del locale ci accoglie facendoci accomodare.

Così notiamo che il bancone è basso, tipo un tavolo da cucina, per poter dialogare direttamente con lui mentre ci prepara da bere e, mentre lo fa, ci accorgiamo che gli ingredienti che usa non sono usuali, sono infusi fatti da lui, le decorazioni stesse dei cocktails sono particolari, per alcuni non si usa la cannuccia ma la pasta ”ha la stessa funzione e non è di plastica” ci dice come se tutto fosse normale.

Lo stesso ghiaccio che notiamo di forme e dimensioni particolari viene tagliato da loro per avere le misure corrette per i drinks proposti…. poi inizia il viaggio meraviglioso tra i sapori.

Tutto è un abbinamento perfetto, un crescendo di sapori mixati tra i piatti proposti ed i cocktail che li accompagnano, in tutti si sente la cura maniacale e la sapienza nel saper creare abbinamenti arditi ed inusuali che poi si rivelano in perfetta armonia nel palato.

Così possiamo gustare un Shoto Club con Gin, matcha tea, sciroppo di cardamomo ‘homemade’, succo di lime, purea di ananas oppure un La fleurs du mal con Gin dreamers (infuso di gin con fiori di clitoria), americano cocchi, creme de violette ed assenzio o ancora un Shiso good con Silver rum, amaro amara, succo di limone, sciroppo di verbena ‘homemade’, chiodi di garofano, bacche della passione, foglie di shiso e rimanere estasiati dall’armonia di gusti ed aromi. Lo stesso vale per i piatti proposti dalla Bruschetta burlesque con pane coraggioso (Anticamente Lab), baccalà mantecato, polvere di caffe’, granola di amaretti, zest di lime o la Bruschetta sexy crudo con pane coraggioso, caprino spalmabile, patè d’olive, prosciutto crudo, e salsa rosa…. e alla domanda come ti è venuto in mente questo tipo di bruschetta, la disarmante risposta è ”quando ero ragazzo mangiavo un panino più o meno così… ho solo cercato di replicarne il gusto”. La semplicità e, allo stesso tempo, la ricchezza dei sapori fanno del Grass Bar non un locale ma un vero e proprio centro benessere dei sensi e, si sà, di star bene abbiamo bisogno tutti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.