Spirits&Cigars

Non chiamateli pigini…

Ho realizzato questi oggetti scegliendo pregiato legno di ebano, teak, wengè, lavorato a cesello interamente a mano, senza l’utilizzo di macchine utensili e con la sola manualità, utilizzando attrezzi di piccole dimensioni. Per questo motivo sono imperfetti ma unici. 
Numerati e serigrafati, chi lo possiede ha il privilegio di godere dell’esclusività e della forma che esso rappresenta. Così come la miscela di tabacco, il «pigino» diventa il personale strumento che accompagna il momento più meditativo di ogni fumatore.

Non chiamateli «pigini» sono vere e proprie opere d’arte, fatti interamente a mano e realizzati con maestria e attenzione maniacale al dettaglio. Non servono solo a pigiare il tabacco all’interno del fornello, vanno ammirati più come un oggetto portafortuna che come uno strumento per il fumatore di pipa. 

Con questa prerogativa arrivano oggi sul mercato gli oggetti marchiati “HANDMADE“, una linea di accessori unici realizzati per il mondo del fumo lento. Realizzati partendo dal materiale, sentendo quello che quel determinato pezzo di legno pregiato ci dice, quello che lui vuole diventare. Un’esperienza che amplifica l’emozione di una fumata lenta. 

Foto by Katia Gastaldello • Articolo By Matteo Tornielli

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.