News

Primi in classifica

Honda, Yamaha, Piaggio e Ktm.

Quattro marchi storici che hanno segnato l’era motociclistica si uniscono in un unico obiettivo: le batterie sostituibili.

Se da una parte è vero che l’elettrico è vantaggioso per bassi consumi e livelli d’inquinamento, dall’altra restano alcuni interrogativi sui metodi di smaltimento e produzione delle batterie.

Uno di questi riguarda appunto la famigerata questione ‘’emissioni zero’’.

Una soluzione a questo problema risiederebbe nel disporre di un sistema di batterie intercambiabili contribuendo così a rendere più sostenibile la questione del loro ciclo di vita.

A fronte di questa possibilità i quattro produttori di veicoli a due ruote hanno firmato una lettera di intenti per la Creazione di un Consorzio di Batterie per renderle condivisibili tra motocicli e veicoli leggeri.

La promozione e l’impegno nel rispondere e tutelare il consumatore, secondo i membri fondatori del consorzio, promuoverà  l’ampio uso di veicoli elettrici leggeri.

Vi lasciamo alle parole, sperando siano propiziatorie, del chief of product del gruppo Piaggio Michele Colaninno:

«Sottoscrivendo questa lettera di intenti le parti intendono dare una risposta ai principali timori dei propri clienti e contribuire alla realizzazione delle priorità politiche legate al passaggio alla mobilità elettrica. L’introduzione di uno standard internazionale per un sistema di batterie intercambiabili garantirà l’efficienza di questa tecnologia, mettendola a disposizione dei consumatori. Infine la forte cooperazione tra produttori e istituzioni consentirà al settore di affrontare al meglio le sfide del futuro della mobilità».

By Erika Mescalchin

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.