Sostenibilità

TAPI’ GROUP

IL MODELLO 3R E GLI IMBALLAGGI: TRA IMPLEMENTAZIONE, STRATEGIA E MITO

Nonostante la credenza popolare, la plastica non è sempre dannosa. I materiali sintetici hanno sicuramente portato grandi innovazioni in molti settori, cambiando radicalmente gli imballaggi. Anche il mondo delle bevande ha visto la stessa cosa. In precedenza, gli involucri e le chiusure in plastica erano innovativi, ma ora stiamo ricercando la sostenibilità con l’obiettivo di alimentare la domanda, che non è solo una moda passeggera, sta cambiando radicalmente il nostro stile di vita quotidiano. Potremmo dire, tuttavia, che la questione fondamentale non è correlata al materiale in sé, o meglio, non solo a quello.

L’emergenza che stiamo vivendo è sicuramente derivata dal cattivo uso di materiali ma è anche il risultato di scarse strategie di riciclaggio.

Grandi errori, ancora oggi sottovalutati, che ci hanno portato all’emergenza in cui ci troviamo ora. La risposta a questo problema sempre più vicino e reale è di adottare una solida consapevolezza. Cioè, attraverso l’istruzione dobbiamo limitare gli sprechi e ordinare i rifiuti, poiché è impossibile parlare di una soluzione. L’approccio positivo è quello di trovare soluzioni innovative e sostenibili basandole su un quadro di valori condivisi anche nel mercato degli imballaggi per bevande. Dobbiamo solo pensare a come “green” ha cambiato il suo significato nel corso degli anni. Fino a circa dieci anni fa, gli imballaggi realizzati con materiali riciclati erano considerati a basso impatto ed economici. Ora, il “green” è visto come bello, esperienziale e di conseguenza premium. L’intero settore delle bevande si sta muovendo verso questo mo-dello per fare qualcosa per l’ambiente – anche adottando il modello 3R – dall’introduzione di materie plastiche biodegradabili a bottiglie di cartoncino.

Riduzione: la prima R si basa sull’idea di Riduzione ed è focalizzatasulla riduzione complessiva di ciò che produciamo e consumiamo. Se ci sono meno rifiuti in generale, ci saranno considerevolmente anche meno spazzatura da riciclare e riutilizzare.

Riutilizzo: la seconda R, Riutilizzo, è basato sul riutilizzo dei componenti e sulla loro nuova destinazione, anche in situazioni diverse da quelle per cui sono stati progettati. Questo è il motivo per cui gli imballaggi riutilizzabili stanno generalmente diventando più popolari, o semplicemente usando componenti che possono essere riproposti altrove in un momento diverso.

Riciclo: che riguarda lo smaltimento e la trasformazione di un oggetto o di un rifiuto in una nuova materia prima per realizzare nuovi prodotti e imballaggi. Pertanto, è indispensabile avere una cultura condivisa per imparare quali prodotti possono essere riciclati e quali no, e per garantire la scelta di materie prime che siano completamente riciclabili. Ciò pone sicuramente le basi e rappresenta un grande passo avanti verso un riciclaggio efficiente su base mondiale.

Il concetto odierno di sostenibilità. Tutto ciò ci porta a ripensare quale sia la sostenibilità in termini di industria degli imballaggi per bevande. Le caratteristiche di cui abbiamo bisogno oggi sono abbastanza chiare almeno per quanto riguarda l’ambiente e la vittoria sui consumatori. Ma quali sono i punti chiave per garantire che il nostro packaging sia davvero ecologico? Oltre al rispetto delle 3 R precedentemente menzionate, ci sono altri fattori da considerare quando si parla di sostenibilità degli imballaggi e ciò non significa solo materiali.

Oggi è importante:

– fornire fiducia e comunicare il concetto di “salute” ai consumatori,alla comunità e al pianeta durante il ciclo di vita del prodotto;

– soddisfare la domanda del mercato in termini di prestazioni e costi;

– fabbricare, trasportare e riciclare utilizzando solo energia rinnovabile;- massimizzare l’uso di materiali che provengono da fonti rinnovabili e / o riciclabili;

– lavorare per l’ottimizzazione di materiali ed energia.

Tutto questo porta ad una quarta R: la riconsiderazione.

È diventato necessario reinventare completamente la nostra visione e il nostro stile di vita per essere in grado di proteggere e preservare il nostro mondo dall’inquinamento e dalla diffusione esponenziale di materiali inquinanti. Questo è esattamente ciò che stiamo facendo a Tapì.

Stiamo soddisfando le nuove esigenze di un mercato in evoluzione, che si sta avvicinando sempre di più alle idee verdi e senza plastica, attraverso la ricerca e lo sviluppo di nuove soluzioni.

Tapì Group

Design intelligente, trasparenza, soddisfazione del cliente e sostenibilità. A prima vista, questi valori sembrano disconnessi, ma in realtà sono diventati parte di un ampio piano per trovare la nostra soluzione alla crisi ambientale che sta colpendo il nostro pianeta. Materiali e processi innovativi per soluzioni sostenibili. Noi di Tapì Group lo stiamo instillando in tutto ciò che facciamo, dalla progettazione del prodotto alla consegna, passando attraverso la cultura aziendale e le partnership commerciali. Il nostro gruppo si è impegnato a progettare chiusure sostenibilità basso impatto ambientale per stare al passo con le esigenze dei più avanzati concetti di packaging. Per oltre 20 anni, la nostra missione è stata quella di garantire una produzione sicura ed ecologica, l’uso di fonti di energia rinnovabile e il continuo investimento nella ricerca e team di sviluppo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.