Artroom

HORITA PASSIVE HOUSE DI CESENA

Il progetto consiste in una multi residenza in uno spazio occupato da un precedente edificio poi demolito, inaugurata nel 2016, nella città di Cesena. E’ la prima struttura di questo genere in Italia realizzata in legno e certificata Passivhaus. Il principale obbiettivo è stata l’idea di una strategia in grado di realizzare un nZEB aumentando i proventi dei canoni di locazione;questi, comprensivi delle spese, saranno paragonati a quelli di mercato, ma con spese energetiche prossime allo zero. Un edificio ZEB (Nearly Zero Energy Building) ha un consumo energetico quasi pari a zero, quindi a elevatissima prestazione e che riduce il più possibile i consumi per il proprio funzionamento e l’impatto nocivo sull’ambiente. L’edificio è realizzato in legno strutturale Xlam proveniente da foreste certificate FSC; l’ isolamento è con fibre minerali, di legno e di vetro; è previsto il recupero delle acque piovane per l’utilizzo negli scarichi sanitari e per l’irrigazione del verde pensile posto sui terrazzi. Viene anche recuperata la con-densa prodotta dalle macchine di ventilazione al fine di ottenere acqua demineralizzata, utile per i ferri da stiro. Il progetto opera dello Studio Piraccini e dell’arch. M.Potente prevede anche l’attenta valutazione delle forometrie, posizionate per ottimizzare la massima captazione delle radiazioni solari durante i mesi freddi e l’impiego di un sistema frangisole per gli ombreggiamenti durante i mesi estivi. Gli appartamenti hanno in dotazione solo un impianto di ventilazione meccanica controllata che effettua il ricambio d’aria tre volte all’ora, espellendo aria carica di CO2 e immettendo aria esterna carica d’ossigeno ma depurata di pollini, sostanze inquinate, polveri sottili, tutti agenti catturati da un sistema di filtraggio.Fiorita Passive House, che utilizza l’impianto fotovoltaico per ottenere elettricità, produce più energia.

By Maurizio Signorini

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.