Artroom

La Fotografia cosmo e stelle

Nove autori, sei italiani e tre stranieri, per un unico racconto intorno al tema del rapporto tra uomo, natura ecosmo. Trenta opere fra fotografie, video e installazioniche svelano differenti modi di riflettere sulle figurazioni magiche epoetiche attraverso cui l’uomo si rivolge e interpreta le stelle, miracolo di bellezza e mistero. Il Comune di Milano accoglie e so-stiene con entusiasmo dal 18 settembre al 31 ottobre 2020 alla Casa Museo Boschi Di Stefano di via Giorgio Jan 15 il progetto espositivo “Orientarsi con le stelle”, nato da un’idea di Red Lab Gallery e Alessia Locatelli e curato da Gigliola Foschi e Lucia Pezzulla. La mostra, che vuole essere un segnale forte da parte del Comune di Milano della volontà di far ripartire la cultura in città dopo l’emergenza Covid-19, presenta i lavori di nove fotografi: Alessandra Baldoni, Marianne Bjørnmyr, Joan Fontcuberta, Dacia Manto, Paola Mattioli, Occhiomagico (Giancarlo Maiocchi), Edoardo Romagnoli, Pio Tarantini e Yorgos Yatromanolakis. L’esposizione è anche l’occasione per presentare il primo catalogo d’autore di Red Lab Editore, arricchito da una copertina illustrata con un’opera inedita di Dacia Manto e da alcuni testi di Antonio Prete, narratore e poeta, autore della recente raccolta di poesie “Tutto è sempre ora” (Einaudi, Torino 2019).“Orientarsi con le stelle” è il proseguimento dell’omonima rubrica online di fotografia, arte e cultura ideata da Red Lab Gallery econdotta da Alessia Locatelli che durante tutto il periodo di lock-down ha incontrato virtualmente figure significative per scoprire il loro rapporto segreto con lo spazio stellare e la natura.

– Paola Mattioli presenta la serie Eclissi (1999), incontro magico fra cosmo ed essere umano durante un’eclissi di sole a Sant’Anna di Stazzema. Il pergolato sotto il quale l’autrice sta pranzando si trasforma in una sorta di camera oscura che crea, moltiplica e proietta su una tovaglietta decine di piccole eclissi: alla fotografa il compito di accoglierne la magia e fissare l’immagine creata dalla natura stessa;
– Occhiomagico (Giancarlo Maiocchi) con il ciclo L’Ora Sospesa (2006-2009) presenta un lavoro dove il paesaggio diventa il soggetto principale, mentre i luoghi diventano spazi di meditazione;
– Edoardo Romagnoli in La luna nel paesaggio (2006-2020) sembra trascinare magicamente sulla terra l’astro lunare, quasi fosse un dardo luminoso che ondeggia sopra i campi immersi nell’oscurità;
– Pio Tarantini con Cosgomonie (2010-2015) continua la sua personale
narrazione sul senso del nostro esistere tra le cose, e strizza l’occhio a un altro modo di guardare a noi stessi nel cosmo, con teatrini fiabeschi creati per immergere lo spettatore in spazi e tempi sospesi e surreali;
– Il giovane autore greco Yorgos Yatromanolakis con le poetich immagini della serie The Splitting of the Chrysalis and the Slow Unfolding of the Wings (2014-2018) indaga, a partire dal ciclo della vita di una farfalla, i misteri e le metamorfosi della natura creando un intimo legame tra fotografia e poesia, tra le proprie emozioni e il paesaggio.

La mostra “Orientarsi con le stelle” – organizzata al terzo piano di Casa Museo Boschi di Stefano, in uno spazio che il Municipio 3 gestisce in accordo con la direzione del museo – integra la visita di una delle più belle collezioni d’arte moderna della città con opere di autori contemporanei che si avvalgono di diversi medium, tra cui domina la fotografia. Red Lab Gallery è un laboratorio di sperimentazione, pensato per promuovere la cultura delle immagini.
Un luogo dove vengono individuati nuovi modi di esporre e far vivere l’arte come partecipazione interattiva e bidirezionale.

Orientarsi con le stelle
Casa Museo Boschi Di Stefano
Via Giorgio Jan 15, Milano
18 settembre – 31 ottobre 2020
Ingresso libero
Opening: giovedì 17 settembre dalle 18.30
Orari di apertura da martedì a domenica 10.00-18.00
Informazioni al pubblico | info@redlabgallery.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.